13 febbraio 2012

Romanzo criminale (2005) [Rapidshare]

Il Libanese, il Freddo, il Dandi, sono i capi della banda della Magliana, che per 25 anni ha sparso il terrore in Italia. Durante questo periodo, attraverso tutte le vicende italiane come il terrorismo degli anni '80 e Mani Pulite, il commissario Scialoja si mette alla caccia della banda.


Rapidshare QUI













Titolo Originale: Romanzo Criminale
Anno: 2005
Nazione: Italia
Regista: Michele Placido
Cast: Pierfrancesco Favino, Kim Rossi Stuart, Claudio Santamaria, Stefano Accorsi, Riccardo Scamarcio, Jasmine Trinca, Anna Mouglalis, Roberto Brunetti, Antonello Fassari, Stefano Fresi, Elio Germano, Francesco Venditti, Giorgio Careccia

8 commenti:

oscar ha detto...

E sai quante volte ci hai fracassato il cranio con le tue scoperte dell'acqua calda?

INNUMEREVOLI!!!!

Pasquale ha detto...

grazie oscar.Mi offendi senza conoscermi.

oscar ha detto...

Non. ti sto offendendo, ma solo ti faccio notare che sei ripetitivo.

Quello che scrivi lo hai già detto mille volte.

oscar ha detto...

Ma fregatene, cosa ci guadagni?

VIVI E LASCIA VIVERE!

Mattia ha detto...

Pasquale...tutto quel che dici è a mio avviso vero (poi ognuno può pensarla come vuole)...ti vorrei solo chiedere cosa speri di ottenere postando un commento al giorno su questo argomento...cosa speri che cambierà? Che Pollicino farà mea culpa?scusate se vi ho fatto scaricare gratis migliaia di giga di film, sì è vero sono un borioso individuo che si inventa nickname falsi per farsi i complimenti da solo sul mio blog e vorrei in cambio del servizio che vi rendo dei soldi...credimi Pasquale ormai un 'opinione su questo tema ce la siamo fatta tutti...i tuoi commenti, per quanto apprezziamo la costanza e la perseveranza delle tue indagini, sono ormai superflui. Se ogni tanto vorrai tirare qualche frecciatina a Eugenio o dedicargli qualche sfottò umoristico troverai sicuramente me a darti man forte nella satira...ma direi che il tempo per queste tue seriose e costanti invettive debba giungere al termine

Moro ha detto...

Vedi Pasquale, potrei capire (o almeno ci provo) il tuo personale astio nei confronti di una persona, però non capisco il tuo "odio" così sfrenato in un abisso così profondo ed oscuro, che è il male in se stesso, e questo male non cade sulla persona a cui ti riferisci, ma bensì, ricade su te stesso, di cui sei allo stesso tempo l'artefice il mandante e il ricevente della tua stessa causa (ira), quindi il dolore resta solo e triste in te stesso. Cerca di liberartene in qualche modo, "tu dici nel tuo blog: Caro Pollicino il piccolo uomo non avrò pace finchè non ti avrò distrutto!". Per quanto mi riguarda preferisco rimanere in pace in primis con me stesso che è la cosa che può farmi non altro che bene, continuare a logorarti le viscere non può portarti ad altro che a un male sotto il profili psicologico,mentale e fisico.

"Faber est suae quisquae fortunae" il destino lo crei tu, dipende tutto da te.
Sei tu l'artefice di te stesso tramite i pensieri che scegli e incoraggi a determinare il tuo proprio destino.
Sotto qualche punto di vista ti capisco veramente ma, lascia perdere.

Come dissi tempo fa: ci sono passato pure io, e ti assicuro che avrei voluto buttare giù un palazzo a forza di cazzotti per il semplice motivo che non avevo mai...e dico mai, mancato di rispetto a nessuno. Se tutti facessimo il tuo medesimo gioco, sarebbe una guerra che non porta nè vinti nè vincitori ma, solo astio. Non so quanti anni hai, se sei giovane dovresti dedicarti più al divertimento allo svago, come è in questo blog se ti va. Questo Blog sembra sia stato creato a puntino dal proprietario (Lud) scegliendo i visitatori, invece no! sono state le persone a trovare asilo grazie a all'ospitalità del proprietario, qui potresti trovare tanti amici sinceri che potranno aiutarti a sbartene le palle.

Giuseppe

oscar ha detto...

Caro Giuseppe la tua analisi non poteva essere più esatta, come è giusto anche quello che ha detto Mattia.

Condivido ogni tua parola e rinnovo il tuo invito a Pasquale ad unirsi alla nostra compagnia.

ildandi65 ha detto...

Non voglio fare il "saputello" secondo me ogni persona deve essere/sentirsi libero di esprimersi, sono d'accordo solo in parte sia con Mattia che con Giuseppe, perché sa pure Lui(Pasquale) che non ci guadagna niente postando un commento al giorno e ovvio che lo fà per principio,
cosa che a me personalmente da fastidio e il modo di esporre, ODIO allo stato puro, non sappiamo il motivo, il motivo che lo spinge a fare tutto questo,potrebbe essere anche valido e noi questo non lo sappiamo.